Senza categoria

Il bilinguismo fa risparmiare risorse al cervello (che così invecchia di meno)

bilinguismo04

La mente di chi parla almeno due lingue impara a concentrarsi di più e meglio e a fare economia delle risorse cognitive.

bilinguismo01
Conoscere e parlare abitualmente due lingue fa bene al cervello, si sa. Ma ora si è scoperto perché.

Stando a un’indagine pubblicata su “Journal of Neurolinguistic”, la mente bilingue per poter gestire entrambi i linguaggi impara giocoforza a risparmiare risorse e questo si rivela un vantaggio non da poco anche quando l’impegno cognitivo è diverso dal parlare o leggere.

Si attivano solo le aree necessarie

La scoperta arriva da esperimenti condotti al Cento di Ricerca dell’lstituto di Geriatria dell’Università di Montreal in, Canada: la dottoressa Ansaldo ha chiesto a due gruppi di anziani, bilingui o monolingui, di assolvere a specifici compiti tenendo conto solo delle informazioni visive e non di quelle spaziali.

Per esempio, veniva chiesto loro di focalizzasi sul colore di un oggetto e non sulla sua posizione nella stanza;nel frattempo, veniva valutata l’attivazione più o meno intensa di varie reti neuronali che collegano aree cerebrali diverse, indispensabili per gli “esercizi” assegnati.

bilinguismo02
l monolingue attivano circuiti cerebrali più ampi, servendosi di un maggior numero di connessioni.

Entrano in gioco numerose regioni che processano informazioni visive e motorie nei lobi frontali. In altre parole, hanno bisogno di reclutare aree multiple per arrivare all’obiettivo richiesto”.

I bilingui invece accendono zone più ristrette, soltanto quelle più appropriate per lo scopo.

Negli esperimenti fatti l’attivazione è risultata maggiore solo nelle aree visive della zona posteriore del cervello, cioè soltanto in quelle specificamente deputate a riconoscere le caratteristiche visibili degli oggetti, come i colori”.


ln sostanza il bilingue utilizza il cervello al minimo indispensabile bilinguismo07per arrivare allo scopo, accendendo solo le aree più specializzate per il compito richiesto e risparmiando perciò risorse.

Anni di pratica di almeno un paio di lingue, secondo la ricercatrice, insegnano al cervello a destreggiarsi meglio e modificano il modo di affrontare situazioni dove deve concentrarsi solo su un tipo di informazione, ignorandone altre.

bilinguismo08


ll bilingue è più bravo a focalizzarsi su una cosa alla volta senza distrazioni, perché quando parla un idioma deve “zittire” l’altro: questo si traduce in una capacità di concentrarsi e utilizzare le proprie risorse cognitive molto migliore.

Fonte: Pubblicazione LILT “Prevenire Insieme”

LILT LOGO 2

Seguici anche sul nostro sito internet:
www.liltbolzanobozen.com

I nostri collaboratori:
fare-un-giornalino_01

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...